CAHIERS DE DOLéANCES

Il “Cittadino” in edicola oggi raccoglie la voce di “Certosa Today”,  a proposito dello stato d’abbandono in cui versa il parcheggio di via Adda. Ecco alcuni passaggi dell’articolo in questione:

«Un parcheggio dimenticato, con voragini che si allagano quando piove e altri noti dissesti che attendono soluzioni». La promotrice del blog di Certosa (certosatoday.myblog.it), Luciana Menegazzi, torna così a denunciare pubblicamente, con una carrellata di foto, le condizioni in cui versa il tratto di territorio ai confini tra il quartiere sandonatese e la frazione del comune di San Giuliano. Spiega che la situazione è già stata resa nota alla giunta e che a questo punto sono attese risposte. Nelle immagini si scorgono due siringhe tra i cespugli di un asfalto colabrodo nella stessa area dove si era formata una voragine a seguito del cantiere ex Bull a Borgolombardo. A tal proposito viene anche fatto presente che «quel buco è stato solo coperto, ma non sono ancora stati risolti i problemi legati alle rogge che corrono nel sottosuolo da cui hanno origine i dissesti». Già in passato la delegazione civica si era attivata per tentare di restituire decoro e sicurezza alla fascia di confine che si estende nei pressi dell’asilo. Ma per il momento sembra che niente sia cambiato.” (l’intero articolo nella rassegna stampa).

Per completare il panorama, c’è da aggiungere che Certosa non ha visto ancora nessun intervento, nè per quanto riguarda il verde, nè per le manutenzioni, nè per l’illuminazione pubblica, nè per i parchi-gioco, nè per i rifiuti, se si eccettuano le lettere spedite a luglio dall’Assessore Battocchio agli amministratori condominiali e ai cittadini di Certosa/Di Vittorio per ricordare le norme che regolano la raccolta degli ingombranti.

Si attendevano i cartelli posizionati nei principali luoghi di discarica abusiva, che ( a quanto sappiamo) dovevano essere già pronti a fine luglio: ancora nulla. Sembrava che dovessero essere sostituiti almeno i giochi dei giardinetti di via Po: nulla di fatto. Il Comitato aveva fatto proposte molto sensate riguardo via Greppi per poter, almeno in via provvisoria, percorrere ancora i suoi marciapiedi dissestati: silenzio. Sostituzione lampioni da parte di Hera Luce: ferma, e i lampioncini di via Greppi sono rimasti spenti per più di un mese, cioè fino a quando abbiamo telefonato noi a Hera Luce segnalando la situazione. Lampioni del giardino della scuola: spenti da anni. Pulizia del parcheggio di via Adda: assente. Cura del verde: via libera alle infestanti che stanno distruggendo anche le parti sane delle pavimentazioni stradali. Area cani: rimane ancora non attrezzata, solo uno spazio cintato a disposizione. Laghetto: nessuna ristrutturazione delle sponde. Parco di via Olona: per ora nessuna notizia sul recupero del parcheggio dell’ex-Pirelli che versa in condizioni di degrado impossibili. Mi fermo qui. Non ho scritto di grandi interventi, di opere pubbliche, ma solo di banali manutenzioni o, addirittura, di semplice pulizia.

Sappiamo bene come sia difficile prendere in mano una macchina comunale che, per almeno cinque anni, non ha funzionato a dovere e dover recuperare il tempo perduto. Però, sempre dalle pagine del “Cittadino”, apprendiamo che per via Moro sono stati appaltati i lavori di ristrutturazione: ben 40 giorni di cantiere per risolvere il problema dei dissesti e degli allagamenti. Nulla da dire, però, dopo due anni di battaglie del Comitato, dopo quattro anni e più di blog “per Certosa”, dobbiamo constatare che il nostro quartiere non è ancora oggi in cima alla lista degli interventi previsti. Speriamo di essere smentiti presto, per non farci l’idea che l’impegno civico sia solo tempo perduto.

CAHIERS DE DOLéANCESultima modifica: 2012-09-12T14:28:32+02:00da lmenegazzi
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.