ZAMPIERI INCESPICA SULLA CAMPAGNETTA

Cittadino 18.05.13 Campagnetta Zampieri.jpgNon mi capitava da un po’ di tempo di scrivere un post per così dire “politico”. Speravo che la stagione delle false verità, delle sterili polemiche ideologiche, fosse finita con l’era Dompè. Purtroppo mi sbagliavo e, ad ogni Consiglio Comunale, ad ogni scelta del nuovo sindaco, quella che oggi è l’opposizione di centro-destra non perde l’occasione di arrampicarsi sui vetri per contrastare l’attuale Amministrazione. L’effetto, per chi conosce un po’ lo storico delle vicende che si sono susseguite nello scorso quinquennio e le scelte (a volte molto discutibili) fatte da Dompè, può essere comico. Purtroppo, da questa attività di contrasto che assomiglia molto a quella di cuochi poco stellati quando ribaltano (male) la loro frittata, ne nascono articoli come quello che abbiamo letto sul Cittadino, e che riportiamo.

Che cosa dichiara L’ex Assessore ai Servizi Sociali Zampieri? Che lo spostamento delle volumetrie originariamente destinate a residenziale da realizzarsi in via Di Vittorio per poter acquisire a patrimonio pubblico l’area della Campagnetta e realizzare il parco, verranno scaricate in zona Metanopoli, mentre la precedente Amministrazione aveva deciso per una distribuzione più equa tra i due quartieri, per “non penalizzare alcune aree della città a discapito di altre”.

Verrebbe davvero da sorridere sebbene, avendo avuto anche noi come blog e individualmente un certo ruolo nella battaglia per la Campagnetta libera dal cemento, ci si senta proprio presi in giro. Se infatti Dompè (e la sua giunta della quale Zampieri faceva parte) avesse voluto proteggere la Campagnetta e farne un parco senza concedere nessuna volumetria, avrebbe potuto farlo chiedendo un PLIS, cioè che la Campagnetta diventasse un parco di interesse sovracomunale. Cosa che Dompè si è ben guardato di fare, nonostante il Comitato “Giù le mani dalla Campagnetta” lo avesse chiesto in tutti i modi e avesse ottenuto anche un parere favorevole dopo l’audizione in Provincia. Se c’è qualcuno che ha deciso di far piovere altre volumetrie su San Donato, questi è stato Dompè, con l’assenso di tutti i suoi Assessori.

Altra considerazione. Il Piano di Governo del Territorio, approvato dalla giunta Dompè, prevedeva già un atterramento di parte delle volumetrie generate sull’area della Campagnetta a Metanopoli, su un terreno di proprietà comunale sito in via Ravenna. L’attuale Sindaco Checchi non ha fatto altro che cogliere l’occasione del diminuito interesse dei proprietari della Campagnetta verso il residenziale (vista la crisi economica) e proporre che le volumetrie ricadano tutte in via Ravenna, con una grande riduzione, però, delle volumetrie stesse che passano da un totale di 48.000  a solo 25.000, cioè quasi la metà. Inoltre l’area di via Ravenna è attigua a quella del Sesto Palazzo uffici di Eni, la cui costruzione è imminente. La volumetria verrà trasformata da residenziale (di cui non c’è bisogno) in terziaria, unendosi così a un comparto che ha la stessa destinazione funzionale. In cambio si otterrà un parco di proprietà pubblica realizzato a spese dell’attuale proprietà dell’area, che verrà ceduta al Comune. Il tutto in un quartiere, cosa che Zampieri si guarda bene dal citare, che ha il peggiore indice di rapporto verde per abitante e che confina, proprio con la strisca verde della campagnetta, con la zona industriale.

Il parco pubblico della Campagnetta è un riconoscimento dei diritti legittimi degli abitanti del quartiere Di Vittorio/Parri/Certosa che non hanno mai potuto godere del verde che invece abbonda a Metanopoli! Ma la Campagnetta non sarà il parco dei residenti di via Di Vittorio: sarà un parco per tutti i sandonatesi e andrà a incrementare la dotazione di verde fruibile di tutti gli abitanti della nostra città. Caro Consigliere Zampieri, non si preoccupi dei costi di gestione. Se questa fosse una preoccupazione valida, allora le nostre Amministrazioni dovrebbero eliminare i parchi e costruire cemento. Non le sembra un’argomentazione un po’ debole? Il parco si farà, avrà i costi di gestione più bassi che si potranno ottenere e sarà un parco di tutti: anche suo!

L.M.

ZAMPIERI INCESPICA SULLA CAMPAGNETTAultima modifica: 2013-05-20T12:25:00+02:00da lmenegazzi
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a ZAMPIERI INCESPICA SULLA CAMPAGNETTA

I commenti sono chiusi.