STAZIONE: PULIZIA IN CAMBIO DELLE BARRIERE ANTIRUMORE?

Cittadino Borgolombardo.jpgDal Consiglio Comunale di ieri sera alle pagine del “Cittadino” di oggi: il tema della riqualificazione della stazione di Borgolombardo continua a tenere banco. Dalle parole del Sindaco, pronunciate ieri sera in risposta a un’interrogazione in merito presentata dal movimento Cinquestelle, ci arriva un’importante novità: nell’accordo da siglare con RFI rientrerebbero anche le barriere antirumore da posare nel tratto della ferrovia verso il cavalcavia di via Parri.

Come abbiamo già avuto modo di scrivere, l’accordo prevedrebbe la presa in carico, da parte delle  Amministrazioni di San Donato e San Giuliano, della pulizia mensile dei sottopassi, della loro illuminazione e dell’eventuale realizzazione di apprestamenti per la sicurezza. Ci si chiedeva che cosa avrebbe dato in cambio RFI, oltre la dovuta pulizia della stazione e qualche intervento di ripristino. Una prima risposta è stata data: a seguito di pressanti richieste da parte dei residenti di via Olona e via Parri, disturbati dal rumore derivante dalla mancanza del tunnel in quel tratto di ferrovia, sembra che sia stata avanzata ad RFI la richiesta di provvedere a chiudere lo “scatolone” in quel punto.

Riusciranno i nostri due Sindaci, Checchi e Lorenzano, a ottenere di più? Magari una biglietteria elettronica e sicuramente una ristrutturazione adeguata della stazione, non solo qualche intervento placebo? Bagni civili, dotati di apparecchiature anti-vandalismo, illuminazione adeguata e quant’altro? I cittadini intanto continuano a firmare la petizione promossa dal Comitato Di Vittorio/Parri/Certosa e noi facciamo il tifo per i nostri Primi cittadini. La fine della storia è ancora da scrivere e speriamo che anche questa volta Davide possa battere Golia.

STAZIONE: PULIZIA IN CAMBIO DELLE BARRIERE ANTIRUMORE?ultima modifica: 2013-11-12T20:21:06+01:00da lmenegazzi
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento